BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CASO RUBY/ Kharima avrebbe chiesto 500 euro per una raccomandazione a Berlusconi

Pubblicazione:

Ruby Rubacuori, alias Kharima El Mahroug  Ruby Rubacuori, alias Kharima El Mahroug

Ruby avrebbe chiesto 500 euro per raccomandare a Silvio Berlusconi la figlia di un tassista. Dopo avere promesso all’uomo che avrebbe fatto avere il curriculum della ragazza direttamente nelle mani del premier, Kharima El Mahroug gli avrebbe poi fatto un’imprevista richiesta di denaro.

 

«PAGAMI 500 EURO» - E’ quanto emerge dalle carte dell’inchiesta sul caso Ruby, secondo un articolo di Luigi Ferrarella e Giuseppe Guastella pubblicato sul Corriere della Sera. Tutto sarebbe iniziato una sera d'aprile 2010, quando il tassista ha accompagnato la giovane marocchina a Villa San Martino da Silvio Berlusconi. L’uomo ha confidato alla ragazza che la figlia, disoccupata, «facendo grossi sacrifici è riuscita a laurearsi alla Statale di Milano in giurisprudenza», anche se «a 27 anni manda curriculum» ottenendo «purtroppo risposte sempre negative», e «per mantenersi e aiutare la famiglia fa lavori precari come cameriera e cose del genere». Ruby promette subito al tassista di aiutare la figlia e il padre si convince di essere in buone mani, «perché mi aveva detto che conosceva le persone in villa». Kharima gli lascia anche il suo numero di telefono. Passano alcune settimane e il tassista prova a chiamarla, ma lei non risponde mai. Alla fine si rifà viva chiedendogli di portarle 500 euro in contanti per l’aiuto.


  PAG. SUCC. >