BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SCENARIO/ 2. Quelle due debolezze che rafforzano l’asse Bossi-Berlusconi

Silvio Berlusconi e Umberto Bossi (Foto Ansa) Silvio Berlusconi e Umberto Bossi (Foto Ansa)

Intendiamoci, non è che al Senatur e alle sue truppe questa blindatura del quadro politico vada bene fino in fondo. Si conoscono le fronde interne e i distinguo, la partita di Roberto Maroni e le rivalità con Calderoli. Ma tutti riconoscono che, sul breve, non ci sono alternative. Non è un caso che le cose siano talmente intrecciate da vivere ogni giorno un colpo di scena. Quel che sembrava assodato sul federalismo (municipale), ieri ha vissuto un rovescio imprevisto sul mezzo stop al federalismo regionale.

 

Legando ancor di più le sorti, ormai indistinguibili tra processo breve, sopravvivenza del governo e del premier e i numeri sul federalismo. Per questo anche un semplice peones più realista del re va stoppato. Di questi tempi, un granello di sabbia nel motore potrebbe far sbandare una macchina precaria.

© Riproduzione Riservata.