BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IN ONDA/ Video – Casini: Con Fini uniti al 90%. E io non avrei mai baciato la mano di Gheddafi

Il leader dll’Udc Pierferdinando Casini, ospite di In Onda, la trasmissione  condotta da Luca Telese, su La 7, parla del sodalizio con Fini, di Berlusconi e della Libia.

Foto Ansa Foto Ansa

Il leader dll’Udc Pierferdinando Casini, ospite di In Onda, la trasmissione  condotta da Luca Telese, su La 7, parla del sodalizio con Fini, di Berlusconi e della Libia.

Il sodalizio con Fini si è ormai spinto a tal punto che il psossimo passaggio, se tutto procede come previsto, sarà il convolare a nozze. Un matrimonio politico, s’intende. E’ quanto rivela il leader dell’Udc Pierferdinando Casini  ospite ella trasmissione In Onda, di La 7, condotta da Luisella Costamagna e da Luca Telese. «Con Fini abbiamo tantissime cose in comune. La pensiamo diversamente però, su alcune questioni di coscienza come il biotestamento, ma sul 90% degli argomenti siamo uniti», speiga Casini.

«Fini – continua -  andava bene al PdL ma quando ha rotto con Berlusconi è stato cacciato a calci perchè lì non si tollera il dissenso». In polemica con le recenti dichiarazioni del premier Berlusconi sulla scuola pubblica, poi, si è certo che «pubblica sia straordinaria», aggiungendo che cattolico difendo la competitività tra la pubblica e la libera». A proposito della guerra civile che sta martoriando la Libia, poi, afferma. «Non mi è mai passato nemmeno per l’anticamera del cervello di baciare la mano a Gheddafi. Ho anche votato contro il trattato».

CLICCA >> QUI SOTTO PER IL VIDEO DELLA PUNTATA DI IN ONDA CON L’INTEVISTA A CASINI