BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

COSTITUZIONE/ Un deputato Pdl chiede di cambiare l'articolo 1

Una proposta di cambiare l'articolo 1 della Costituzione. Lo ha proposto a titolo personale un deputato del Pdl. L'idea è dare maggiore autorevolezza al Parlamento

Immagine d'archivioImmagine d'archivio

E' la proposta di un singolo deputato, Remigio Ceroni, esponente del Pdl, ma ha già suscitato un polverone. La proposta di legge chiede di cambiare l'articolo 1 della Costituzione. Il motivo? Ribadire la centralità del ruolo sovrano del Parlamento, secondo Ceroni troppo spesso mortificato dal presidente della Repubblica che non firma le proposte di legge o dalla Corte Costituzionale che le abroga.

"Visto che al momento non è possibile fare una riforma in senso presidenziale come vorrebbe Berlusconi- spiega il deputato Remigio Ceroni - per ora ribadiamo la centralità del parlamento troppo spesso mortificata, quando fa una legge, o dal presidente della Repubblica che non la firma o dalla Corte costituzionale che la abroga. Occorre ristabilire la gerarchia tra i poteri dello Stato. Se c'è un conflitto, occorre specificare quale potere è superiore"
. Per l'opposizione si tratta di un preciso attacco alla Costituzione. Entrando nel dettaglio che cosa prevede l'attuale articolo 1 e come cambierebbe?  "L'Italia è una repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della costituzione" recita oggi l'articolo 1 della nostra Costituzione. Secondo la proposta del deputato, diventerebbe invece: "l'Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro e sulla centralità del parlamento quale titolare supremo della rappresentanza politica della volontà popolare espressa mediante procedimento elettorale".