BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ESERCITI REGIONALI/ La Lega Nord deposita alla Camera il Pdl: "Battaglioni sul modello della Guardia Nazionale Usa"

La Lega Nord ha depositato alla Camera una proposta di legge che, se approvata, istituirebbe gli eserciti regionali sul modello della Guardia Nazionale Usa.

Foto: Imagoeconomica Foto: Imagoeconomica

La Lega Nord ha depositato alla Camera una proposta di legge che, se approvata, istituirebbe gli eserciti regionali sul modello della Guardia Nazionale Usa.

Archiviato il sogno delle guardie padane, la Lega Nord lancia un’altra idea di stampo prettamente localista: l’esercito regionale. E’ una proposta di legge presentata alla Camera, che ricalcherebbe il modello della Guardia nazionale americana. Il documento, firmato da tutti gli esponenti leghisti salvo il capogruppo a Montecitorio Marco Reguzzoni, suggerisce che gli eserciti regionali intervengano in caso di calamità naturali, attentati, incidenti e danni ai siti produttivi o per mantenere l’ordine.

Sarebbero impiegati ogniqualvolta il Consiglio dei ministri o i presidenti Regione lo deliberassero. Le “milizie” locali, sarebbero costituite, tra gli altri da cittadini italiani volontari, reclutati regionalmente, cessati dal servizio senza demerito e di età inferiore ai 40 anni. I volontari presterebbero servizio un mese all’anno e riceverebbero uno stipendio equivalente a quello dei parigradi  dell’esercito. «Stante il carattere di milizia che si vorrebbe attribuire al corpo – si legge nella proposta - è previsto che i battaglioni abbiano prevalentemente il carattere di strutture-quadro espandibili attraverso la mobilitazione».