BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

LIBIA/ Napolitano, il monito a Gheddafi: basta sfidare l’Onu

Napolitano, è intervenuto sulla questione libica, auspicando la popolazione del suo Paese possa perseguire le proprie aspettative di libertà, giustizia e democrazia. 

Foto Ansa Foto Ansa

NAPOLITANO E LA LIBIA - Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, nel suo discorso alla  Giornata dell’Africa, è intervenuto sulla questione libica. E, senza mai nominare direttamente il Colonnello, ha auspicato che «chi resiste agli appelli della comunità internazionale e continua a sfidarla desista al più presto in modo che il popolo libico possa perseguire le sue legittime aspettative di libertà, giustizia e democrazia». Napolitano ammettendo che, attualmente, la situazione è critica ed è «ancora in atto un duro confronto», ha sottolineto come l'Italia sia impegnata nella missione per dare «piena attuazione alle risoluzioni 1970 e 1973 del consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite». In occasione del 48° anniversario dell'Unione Africana, il capo dello Stato ha anche parlato di quegli «eventi e gli sviluppi che si sono verificati nei primi cinque mesi di quest'anno in nord Africa, in Costa d'Avorio, in Sudan, in Somalia e che si sono posti e restano al centro dell'attenzione delle Nazioni Unite e della comunità internazionale».