BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

VIDEO/ G8, Berlusconi parla dei giudici con Medvedev

Il Cavaliere non demorde. Dopo avere approfittato del G8 per lamentarsi con il presidente Usa Barack Obama ne parla, sempre al G8 di Deauville  con quello russo, Dimitri Medvedev

Foto AnsaFoto Ansa

Il Cavaliere non demorde. Dopo avere approfittato del G8 per lamentarsi con il presidente Usa Barack Obama («i giudici in Italia sono di sinistra e hanno instaurato una semi dittatura»), cambia presidente ma non argomento. Oggi, infatti, nel corso del vertice tra i capi di Stato, ha avvicinato Dimitri Medvedev, il presidente russo, per parlargli di «Quattro accuse infondate», riferendosi ai processi in cui è imputato al tribunale di Milano. Al termine del lavori, in conferenza stampa, il presidente del Consiglio ha spiegato che ha alcuna intenzione di smettere di parlare in giro della magistratura italiana. «In Italia non è più tollerabile l'interferenza di alcuni magistrati della pubblica accusa nei confronti dei rappresentanti del popolo democraticamente eletti», ha detto sottolineando come fosse suo dovere spiegare «all'estero la situazione italiana», dove «dai pm arrivano interferenze intollerabili nella vita politica». Poi, ha aggiunto: «è fondamentale che si sappia a quale persecuzione sono stato sottoposto». Il premier, in particolare si è riferito al «tentativo di colpirmi, anche sotto il profilo patrimoniale, con la sola logica di togliermi dalla scena politica per aiutare quella sinistra che non è riuscita con il responso delle urne». Riferendosi alla conversazione di ieri con il presidente americano, ha lamentato come i media abbiano «riportato solo un frammento fuori dal contesto di un ragionamento più ampio». Infine, ha annunciato: «Quando torno in Italia volentieri tornerò sul tema della giustizia».

CLICCA > QUI SOTTO PER IL VIDEO DI BERLUSCONI CHE PARLA CON MEDVEDEV DEI GIUDICI