BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

RENATO BRUNETTA/ I precari vittime del sistema. Ma la Russo Spena (Rete Precari) guadagna 1.800 euro

Immagine d'archivioImmagine d'archivio

«Io – aggiunge - mi preoccupo di più dei precari dei call center, dei precari nel settore privato che non riescono ad avere un contratto a tempo indeterminato e non hanno parola». Poi, conclude: «mi preoccupo di loro e sto lavorando per dare una soluzione ai loro problemi, mentre mi preoccupo di meno dei tanti organizzati, molto spesso in ambito romano, che vengono con telecamerine e striscioni per avere visibilità mediatica».

© Riproduzione Riservata.