BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ROBERTO SAVIANO/ Video, è finito il tempo dell’indifferenza politica

Saviano, con il suo consueto fare profetico, ha parlato alle telecamere di Repubblica.tv di un cambiamento radicale, di un sommovimento tale da far sì che nulla sarà più come prima

Foto Ansa Foto Ansa

Saviano ha parlato. Intervistato dalle telecamere di Repubblica.it ha detto la sua sull’esito referendario. Col consueto fare profetico, ha parlato di un cambiamento radicale, di un sommovimento tale da far sì che nulla sarà più come prima. «Credo che qualcosa stia cambiando, in maniera radicale. Un punto di non ritorno. E questo mette molta paura ai poteri», ha esordito. «Quello che sta avvenendo è una sorta di mutazione dell’indifferenza. Non c’è più questa separazione che faceva sì che le nuove generazioni, ma non solo, fossero considerate distanti dalla cosa pubblica, dalle decisioni, dalle vicende sociali», ha aggiunto.  L’autore di Gomorra si è detto convinto che,ora, non si interesserà più della cosa pubblica solamente quella per di cittadini che erano considerati l’avanguardia sociale, ma tutti. «Forse il termine movimento – è la sua riflessione - non è corretto. Meglio parlare di una moltitudine, di un popolo in cammino. Un movimento ce lo immaginiamo come un programma comune, un percorso. Qui, invece, arrivano da più parti». E ci sono anche gli italiani all’estero. «I ricercatori, le eccellenze, che dall’estero vogliono tornare in Italia o quantomeno partecipare la dibattito internazionale e nazionale». La stoccata, immancabile, seppur velata, a Berlusconi: «Non c’è più l’indifferenza, quell’atteggiamento di distanza che facevano sì che i poteri potessero comprare un voto a poco prezzo, condizionare con semplice manovre pubblicitari il voto poco prima di andare alle urne».

CLICCA > QUI SOTTO PER IL VIDEO DELL'INTERVISTA