BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

VERSO PONTIDA/ 2. Salvini (Lega Nord): pronti anche a lasciare Berlusconi

Umberto Bossi e Silvio Berlusconi (Imagoeconomica) Umberto Bossi e Silvio Berlusconi (Imagoeconomica)

Non penso proprio. Lega e Pdl sono momentaneamente alleati. La Lega c’era prima e ci sarà anche dopo il Cavaliere, questo l’abbiamo già dimostrato. Al premier faccio i migliori auguri, spero che il governo acceleri e che si vada avanti assieme. Se però così non fosse non sarebbe certo un dramma.

In entrambi i partiti non è il caso di iniziare a parlare di successione?

Per quel che ci riguarda questo non è un argomento all’ordine del giorno. Ne riparleremo fra una decina d’anni.

E ovviamente le correnti leghiste non esistono…

Ne sento parlare da 15 anni, dai tempi di Formentini. Ci saranno anche diversi approcci, a ciascuno potrà stare più simpatico Tizio o Caio, ma da noi non esistono né correnti democristiane, né maroniani, maroniti, reguzzoniani o giorgettiani…

Da ultimo, l’asse Lega-Tremonti è in crisi o anche su questo i giornali sono fuori strada?

L’affinità geografica e culturale rimane, ma se si chiede a uno dei trecento sindaci leghisti (che hanno in cassa un miliardo di euro, senza poter spendere una lira) cosa pensano della sua politica, non c’è da aspettarsi grandi sorrisi. Al di là di quel che dice Moncalvo, se dovessimo scegliere tra Tremonti o Maroni premier non avremmo grossi dubbi...

(Carlo Melato)

© Riproduzione Riservata.