BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GOVERNO/ Berlusconi alla Camera, incidenti fuori Montecitorio, bomba carta

Incidenti fuori della Camera dei deputait mentre Berlusconi tiene il suo discorso. Cariche di polizia contro i precari della scuola e esplosione di una bomba carta

Foto Ansa Foto Ansa

GOVERNO INCIDENTI A MONTECITORIO - Il capo del Governo Silvio Berlusconi si è rivolto alla camera, dopo aver parlato ieri in Senato, a proposito della verifica di maggioranza. Ha rifiutato qualunque ipotesi di dimissioni, dicendo che l'unica anomalia è chiedere la caduta di un governo che più volte ha ottenuto la fiducia. Questo governo, ha aggiunto il premier, vuole arrivare al 2013 e completare il suo programma. La maggioranza è forte e coeva, ha detto ancora, riferendosi ai 316 voti ottenuti ieri in Senato. Nessun contrasto all'interno della maggioranza su politiche fiscali e annuncio della riforma prima dell'estate, tre aliquote e più basse. Berlusconi ha poi fatto riferimento al sacrificio che è per lui stare a Palazzo Chigi. Le opposizioni hanno respinto ieri qualunque proposta di dialogo con il governo, sottolineando come l'unica cosa possibile epr il premier sia quelal di rassegnare le dimissioni, visto che la magigoranza in pParlamento dopo le recenti elezioni amminsitrative non rappresenta più il Paese. Intanto fuori della Camera sono scoppiati degli incidenti. Tensione tra precari della scuola e dell'università che da alcuni gironi stanno manifestando davanti a Montecitorio.