BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TREMONTI/ Il Ddl taglia-privilegi dei politici: stipendi nella media europea, stop ai vitalizi

Pubblicazione:

Foto: Imagoeconomica  Foto: Imagoeconomica

TREMONTI TAGLIA SUI BENEFICI DEI POLITICI - Se il suo disegno di legge dovesse essere approvato, si tratterebbe di una vera e propria rivoluzione. Non l’azzeramento (questo sarebbe chiedere troppo), ma il drastico ridimensionamento, per lo meno, (da anni sbandierato ma mai attuato) di tutti quei privilegi della politica che, ormai, la gente non può più accettare, soprattutto a causa della crisi. Il ministro dell'Economia Giulio Tremonti ha proposto sette articoli grazie ai quali non si rimetterebbero in sesto le finanze del Paese ma, almeno, si restituirebbe credibilità alla politica. Il disegno prevede, anzitutto, che dalle prossime elezioni o dalle prossime nomine pubbliche, gli stipendi degli interessati siano adeguati e non superino quelli medi europei. Si parla, quindi, del compenso di deputati, senatori, ministri, presidenti di Regione e manager delle partecipate, calcolati da una commissione prevista dal presidente dell’Istat. Le auto blu, poi, non potranno superare i 1600 cc, mentre i voli di Stato saranno riservati ai presidenti della Repubblica, del Consiglio, di Camera e Senato, salvo specifiche e ufficiali autorizzazioni. 




  PAG. SUCC. >