BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

SCUOLA/ Toccafondi: caro Tremonti, il ritardo dei fondi rischia di uccidere le paritarie

Emergenza fondi per le scuole non statali (Fotolia)Emergenza fondi per le scuole non statali (Fotolia)


Risposta Interpellanza Urgente on. Toccafondi ed altri
Sottosegretario di Stato per l'economia e le finanze

Signor Presidente, con l'interpellanza urgente n. 2-01081 l'onorevole Toccafondi e altri pongono quesiti in ordine ai finanziamenti attribuiti alle istituzioni scolastiche non statali. Al riguardo, per quanto di competenza, si fa presente che per l'anno finanziario 2009 lo stanziamento complessivo destinato alle istituzioni scolastiche non statali è stato di 521,5 milioni di euro, tenuto conto dell'integrazione di 120 milioni di euro sul capitolo n. 1.299 (somme da trasferire alle regioni per il sostegno alle scuole paritarie) iscritto nello stato di previsione del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca ai sensi dell'articolo 2 comma 47 della legge 22 dicembre 2008, n. 203 (legge finanziaria 2009).

Per l'anno finanziario 2010 lo stanziamento complessivo destinato alle istituzioni scolastiche non statali è stato di circa 536,4 milioni di euro, tenuto conto del rifinanziamento dell'autorizzazione di spesa di 130 milioni di euro, ai sensi dell'articolo 2 comma 250 della legge 23 dicembre 2009, n. 191 (legge finanziaria 2010).

Per il 2011, nello stato di previsione del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca, risulta iscritto il capitolo n. 1.477 (contributi alle scuole paritarie comprese quelle della Valle d'Aosta) con uno stanziamenti iniziale di 280,8 milioni di euro. Sul predetto capitolo di bilancio risulta un accantonamento di 28,9 milioni di euro ai sensi dell'articolo 1 comma 13 della legge 13 dicembre 2010, n. 220 (legge di stabilità 2011).

Inoltre, l'articolo 1, comma 40, della suddetta legge n. 220 del 2010 ha stabilito che una quota delle risorse del Fondo da ripartire per il finanziamento di interventi urgenti e indifferibili, di cui all'allegato 1 della medesima legge, è destinata, tra l'altro, per l'importo di euro 245 milioni, alle istituzioni scolastiche paritarie. Conclusivamente, per il 2011 saranno attribuiti alle istituzioni scolastiche non statali euro 496,9 milioni. La ripartizione di detto fondo, ai sensi della stessa disposizione legislativa, è effettuata con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri. Il relativo provvedimento è al momento in corso di perfezionamento. Con successivo decreto del Ministro dell'economia e delle finanze le suddette risorse finanziarie verranno allocate su un apposito capitolo di bilancio. Infine, per il 2012 e per il 2013 sono destinati alle citate istituzioni scolastiche euro 280,8 milioni per ciascuno dei citati anni.

© Riproduzione Riservata.