BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SCENARIO/ Follini (Pd): con lo schema Pisapia-De Magistris non si va lontano

Piazza Duomo in festa per Pisapia (Ansa) Piazza Duomo in festa per Pisapia (Ansa)


Sono entrambe ipotesi ragionevoli, aggrappate però a un periodo ipotetico di terzo tipo, che Berlusconi cioè si faccia da parte spontaneamente. Un cambio per il Paese sarebbe certamente auspicabile, ma dobbiamo collocarci realisticamente dentro la situazione in cui ci troviamo.
Al di là dei buoni consigli che possiamo dare a Berlusconi osservo comunque che non possiamo perdere altro tempo. Il Paese non può permettersi che la macchina del governo e del Parlamento giri ancora a vuoto. Occorre dare uno sbocco a questa situazione: se questa legislatura può produrre un governo diverso e percorrere un sentiero strettissimo che conduce alla riforma della legge elettorale e alla manovra economica bene, altrimenti ha più senso andare a votare.

I primi segni di rinnovamento interno al centrodestra, con la promozione di Alfano, la vedono scettico? 

Come dicono gli inglesi, per sapere se è buono il budino va prima assaggiato...

Qual è invece la sua posizione sui quattro quesiti referendari?

Spero che ci sia la più ampia libertà di opinione e di coscienza e che i partiti non si militarizzano. Sarà infatti un voto importante su temi precisi, non sul governo Berlusconi.

(Carlo Melato)

© Riproduzione Riservata.