BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DECRETO RIFIUTI/ Lega Nord: trasferimento solo in zone limitrofe alla Campania

Pubblicazione:martedì 12 luglio 2011

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

LA LEGA VOTERA’ CONTRO IL DECRETO RIFIUTI - E’ corso in Commissione ambiente alla Camera l’esame sul decreto rifiuti. Un provvedimento che ha già suscitato non poche polemiche: alla sua emanazione, la Lega Nord, in Consiglio dei ministri si era astenuta; il capo dello Stato ne aveva registrato l’insufficienza; il sindaco di Napoli – principale destinataria del decreto – Luigi De Magistris lo aveva giudicato inadeguato; e il presidente della Conferenza interregionale, Vasco Errani, lo aveva aspramente criticato. Tra le norme in esso contenute, la possibilità, in deroga alla normativa vigente, per la Campania di trasferire i rifiuti fuori dai propri confini e la possibilità di prendere accordi con le altre Regioni senza dover passare per la Conferenza. Oggi la Lega ha fatto sapere che inserirà un emendamento che conceda il trasferimento dei rifiuti esclusivamente nelle regioni limitrofe alla Campania. Il Carroccio ha chiesto anche che il sindaco De Magistris sia nominato commissario straordinario, per poter operare con i medesimi poteri che il decreto 123 del 2008 attribuì all’allora capo della Protezione civile Guido Bertolaso. Il partito di Bossi, infine, ha chiesto che vengano realizzati, sul suolo campano, dei termovalorizzatori. In ogni caso, mentre in Cdm si erano limitati all’astensione, «almeno in commissione voteremo contro. Poi vedremo». 


  PAG. SUCC. >