BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCENARIO/ 2. Morando (Pd): Monti e la legge elettorale per "salvare" l’Italia

Pubblicazione:

Mario Monti (Foto Imagoeconomica)  Mario Monti (Foto Imagoeconomica)

Dipende dalla disponibilità del governo ad aprire una nuova fase in cui si intensifichi il dialogo. Noi non smetteremo di fare proposte, come l’ultima riguardante i risparmi di spesa.

 

Dopo il voto alla Camera sulla manovra, ancora all’insegna della collaborazione tra maggioranza e opposizione, cosa accadrà nello scenario politico italiano?

 

Non c’è dubbio che una parte dei problemi del Paese sia dovuta alla debolezza politica di Berlusconi e del suo governo. Penso che lo stesso Premier ne dovrebbe prendere atto e dare le dimissioni, così da lasciare spazio, fino alla fine della legislatura, a un nuovo esecutivo guidato da una personalità che sappia fare quanto è necessario per raggiungere il pareggio di bilancio nel 2014. Nel frattempo, si potrebbe anche approvare una riforma della legge elettorale, con il ritorno al Mattarellum, in modo che sia pronta per il ritorno alle urne. Ovviamente, i membri di questo nuovo governo non dovrebbero partecipare alla competizione. Questa sarebbe la soluzione migliore per aumentare la credibilità del Paese.

 

Chi dovrebbe, secondo lei, guidare questo nuovo esecutivo?

 

C’è una sola personalità in grado di farlo: è il Professor Monti. Sono convinto, però, che Berlusconi non presenterà le dimissioni e vorrà andare avanti. Quindi, c’è semplicemente da sperare che la maggioranza si adoperi a fare ciò che è necessario per raggiungere gli impegni che abbiamo preso, ricordandosi che il risanamento dei conti è sì necessario, ma non deve uccidere le potenzialità del Paese.

 

Prima ha parlato di riforma della legge elettorale con il ritorno al Mattarellum. Il Pd si sta però impegnando (e dividendo) su un’iniziativa che ha obiettivi diversi.

 

Si tratta di un’iniziativa referendaria, che passa sotto il nome di Passigli, volta a restaurare il sistema elettorale proporzionale e a cancellare il Porcellum, che ha eliminato le preferenze. Con questa proposta, però, rischiamo di non scegliere più né il governo (perché elimina il premio di maggioranza), né di poter esprimere le preferenze (perché le liste bloccate non si possono eliminare per via referendaria). Per questa ragione, io e altri colleghi, abbiamo sposato un’altra scelta.

 

Quale?


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >


COMMENTI
19/07/2011 - CON TRE MONTI O CON UN MONTI, I MIRACOLATI SON SE (celestino ferraro)

CON TRE MONTI O CON UN MONTI, I MIRACOLATI SON SEMPRE GLI STESSI Un uomo avveduto questo Enrico Morando che si è reso conto di essere un passeggero di lusso del transatlantoco Titanic. Se la nave la si lascia affondare, non vi saranno scialuppe a sufficienza per salvare capra e cavoli. L'equipaggio deve aggottare, o perire con la nave nelle gelide acque di Terranova. Non ci sono eroismi da invocare, la smettessero di schiodare lamiere dallo scafo, ci si salva insieme o si perisce insieme: amen! Celestino Ferraro