BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

NAPOLITANO/ Il Capo dello Stato, "Intollerabili gli scontri politica-magistratura"

Il discorso del Capo dello Stato Giorgio Napolitano ai magistrati in tirocinio. Napolitano ha definito ormai intollerabile lo scontro tra politica e magistratura

Foto AnsaFoto Ansa

Rivolgendosi ai magistrati in tirocinio, Giorgio Napolitano ha definito intollerabili i continui scontri tra politica e magistratura. Uno scontro, ha aggiunto, ormai sterile. Ai magistrati ha chiesto di fare uso sapiente ed equilibrato dei mezzi investigativi "bilanciando l'esigenze del procedimento con la piena tutela dei diritti costituzionalmente garantiti". A proposito del fenomeno delle intercettazioni telefoniche, argomento caldissimo nello scontro tra toghe e politici, Napolitano ha detto che spesso tali intercettazioni vengono diffuse anche quando il contenuto è privo di importanza processuale, creando così lesioni nella privacy dell'indagato e anche a soggetti estranei al caso in questione. Il Capo dello Stato ha ribadito quello che lui ritiene un invito formulato da anni, e cioè "evitare l'inserimento nei provvedimenti giudiziari di riferimenti non pertinenti o chiaramente eccedenti rispetto alle finalità dei provvedimenti stessi così come l'invito a usare il massimo scrupolo nella valutazione degli elementi necessari per decidere l'apertura di un procedimento e, a maggior ragione, la richiesta o l'applicazione di misure cautelati".