BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

NAPOLITANO/ Il Capo dello Stato: i magistrati siano inappuntabili

Il capo dello Stato ancora in difesa della magistratura, per porre fine al conflitto tra politica e giudici. Intanto si è tenuta in un clima sereno la riunione del governo

Foto Ansa Foto Ansa

NAPOLITANO E I MAGISTRATI - Il Capo dello Stato Giorgio Napolitano durante la cerimonia del Ventaglio in Quirinale torna sull'argomento magistratura. Dopo aver definito "intollerabili" gli attacchi della politica nei confronti della magistratura durante un precedente intervento di qualche giorno fa, adesso Napolitano raccomanda alla magistratura di lavorare in modo "inappuntabile" così da essere al riparo da qualunque critica ed attacco. Gli "attacchi inammissibili alla magistratura" si possono evitare, ha detto, se i magistrati saranno inappuntabili. In questo modo si potrà finalmente fermare quello che il presidente della Repubblica definisce "un fuorviante conflitto" con la politica. Napolitano ha poi parlato della questione costo della politica, al centro di molti dibattiti, dicendo che alcune critiche che si leggono riportano  "una indiscriminata agitazione che raccoglie ed esaspera comprensibili insofferenze ma anche pericolosi umori antidemocratici". Napolitano dice di desiderare da tempo tangibili correzioni sul piano del costume politico.  Stamattina intanto si è tenuta la riunione del governo, dove data l'assenza di Umberto Bossi (operato per cataratta a un occhio) l'attesa resa dei conti fra Lega e Pdl non si è potuta tenere.