BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PROVINCE/ Bocciata proposta Idv. No del Pdl, il Pd si astiene

Bocciata la proposta dell'Italia dei valori di abolire le province. Il Pd si astiene, vota a favore insieme all'Idv solo il terzo Polo. L'ira di Di Pietro  e di Casini

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

Non è passata la proposta dell'Italia dei valori di abolire le province. Al voto alla Camera le forze politiche si sono espresse così: no del Pdl, astensione del Pd e sì del Terzo Polo e ovviamente dell'Idv. La Camera ha bocciato il mantenimento del primo articolo, articolo che eliminava la parola "province" dal titolo V del costituzione I voti contrari sono stati 225, quelli a favore 83 e 240 i voti gli astenuti. In successiva votazione è stata bocciata l'intera proposta dell'Idv. Scoppia la polemica tra il partitori Antonio di Pietro e le altre forze dell'opposizione. Per Di Pietro, il risultato del voto dimostra un tradimento generale da parte di tutte le forze politiche, di destra e di sinistra, che nei programmi elettorali avevano espresso ben altro parere. "Tutti hanno fatto a gara nel far sognare gli italiani sul fatto che si sarebbe tagliata la "casta" eliminando le province e poi non hanno mantenuto gli impegni. In aula si è verificata una maggioranza trasversale: la maggioranza della "casta" ha detto il leader dell'Idv. In questo modo, aggiunge Casini, il Pd perde l'occasione per fare una cosa saggia: se avesse votato a favore il governo sarebbe andato in minoranza.