BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CRISI/ Forse Cdm in serata. Contrasti su pensioni e patrimoniale. Arriva una tassa sopra i 90.000 euro?

Pubblicazione:venerdì 12 agosto 2011

Silvio Berlusconi (Foto Imagoeconomica) Silvio Berlusconi (Foto Imagoeconomica)

Le misure per anticipare il pareggio di bilancio al 2013 potrebbero forse arrivare già stasera, in un Consiglio dei ministri straordinario, anziché martedì 16. Secondo le voci che circolano in queste ore, il governo potrebbe quindi preparare il decreto prima di Ferragosto, in modo che arrivi in Parlamento già all’inizio di settimana prossima.

L’incontro tra il  Presidente del Senato, Renato Schifani, e il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha fatto intendere che il Parlamento è già pronto ad accogliere le misure del governo e ad accelerarne per quanto possibile l’iter di approvazione. Il problema sembra però essere sul tipo di interventi da adottare. La Lega Nord fa quadrato contro ogni intervento sulle pensioni, mentre il Premier, Silvio Berlusconi, sembra opporsi strenuamente a ogni ipotesi di tassa patrimoniale.

In queste ore circola l’ipotesi di una tassa sui redditi privati sopra i 90.000 euro, una tantum quindi dalle classi più agiate. Sembra inoltre quasi certo l’aumento della tassazione sulle rendite finanziarie (già contenuta nel disegno di legge delega sulla riforma fiscale e assistenziale).


  PAG. SUCC. >