BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

NAPOLITANO/ 2. Lupi (Pdl): un riconoscimento al popolo dei 150 anni

Il Vicepresidente della Camera dei Deputati, Maurizio Lupi Il Vicepresidente della Camera dei Deputati, Maurizio Lupi


In ogni maggioranza bisogna fare i conti con i propri alleati. Io resto però convinto del fatto che, con tutto l’affetto che ho nei suoi confronti, anche la Lega Nord sarà costretta a confrontarsi su questi temi, a cominciare delle pensioni. Non si tratta infatti di mettere mano a diritti acquisiti, ma di guardare al futuro del nostro Paese e a quello dei nostri figli.

Dal centrosinistra però insistono: serve un nuovo governo e un passo indietro del premier, Silvio Berlusconi.

L’appello che rivolgo agli amici dell’opposizione è quello di non comportarsi da “marziani”. Siamo in un sistema democratico, in Parlamento c’è una maggioranza legittimamente eletta dagli italiani, ed esiste un’opposizione, che legittimamente chiede le dimissioni del Presidente del Consiglio. Il punto però non è la naturale dialettica democratica, ma il fatto che questa non venga anteposta alle responsabilità che abbiamo. Il tema cruciale non è perciò il “passo indietro” del premier, ma le proposte che abbiamo davanti alla crisi. Il confronto sia duro, ma nel merito. Per questo mi auguro che anche il Pd faccia quel passo in avanti che l’Udc ha già pensato bene di fare.

(Carlo Melato)

© Riproduzione Riservata.