BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ANTICIPAZIONE/ 2. Fassino: sui tagli ha ragione la Lega

Pubblicazione:

Piero Fassino  Piero Fassino


Il Pd sta dicendo una cosa molto semplice. Berlusconi ha disatteso tutte le principali parole d'ordine sulle quali aveva costruito il suo rapporto di credibilità con il Paese. E' vero che viviamo tempi in cui la memoria si azzera nel giro di venti minuti, ma vorrei ricordare che Berlusconi, 45 giorni fa, non 45 mesi fa, ha promesso agli italiani una riforma fiscale su tre aliquote che doveva prevedere una riduzione di tasse per tutti.
Sono passati 45 giorni e ci troviamo di fronte a una manovra di 50 miliardi di euro, che sono 100mila miliardi di vecchie lire che sono un salasso di prelievo fiscale per la stragrande maggioranza dei cittadini. Con quale credibilità può continuare a governare il Paese chi pensava l'opposto 45 giorni fa? Quarantacinque giorni fa la crisi economica era già gravissima.

 

La proposta del Partito democratico è quella di una maggioranza diversa, di un governo tecnico o di un governo di “responsabilità nazionale”?

 

Finchè il presidente del Consiglio si ostina a stare dove è, è difficile pensare a soluzioni diverse. Di fronte a un passo indietro del presidente del Consiglio, di fronte a un'emergenza così critica come quella di oggi, è giusto che tutte le forze politiche facciano un passo avanti e si assumano delle responsabilità.
Le forme le deve verificare prima di tutti il Capo dello Stato, il Presidente della Repubblica. E' inutile che ognuno si metta ad astrologare su soluzioni. Ma non c'è dubbio che di fronte a un passo indietro del presidente del Consiglio le forze politiche devono fare un passo avanti, tutte, per assumersi le responsabilità che sono necessarie in questo momento. Poi, le forme concrete derivano dalla evoluzione di un eventuale cambio di governo e da come il Presidente della Repubblica accerterà le disponibilità delle diverse forze politiche.

 

(Gianluigi Da Rold)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.