BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ABOLIZIONE REGIONI/ Violini: proposta impraticabile, la "riforma" Formigoni è una soluzione

Pubblicazione:venerdì 26 agosto 2011 - Ultimo aggiornamento:venerdì 26 agosto 2011, 13.19

Foto Imagoeconomica Foto Imagoeconomica

«Certo, concretamente non è possibile eliminare una Regione, ma si può solo accorparla ad un’altra». Una distinzione di non poco conto. «Significa, infatti, che per far partire il processo sarà sempre necessario almeno un terzo della popolazione di almeno due Regioni». Se ne parla tanto in questi giorni, ma sembra che l’abolizione delle Province ponga problemi simili. «Anche le Province sono previste dalla Costituzione – anche se non è contemplato il loro numero, e la loro abolizione implica una dinamica analoga a quella necessaria per le Regioni». Diversa, invece, la questione dei Comuni: «si può procedere al loro accorpamento con legge ordinaria». Formigoni dice, invece, che a settembre presenterà una riforma in Parlamento. «Giusto: per evitare l’iter si può ideare una riforma che modifichi il primo comma del’Articolo 132 della Costituzione, che disciplina il procedimento descritto. Presumo che la riforma di Formigoni sarà caratterizzata in tale senso».



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.