BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

REFERENDUM/ Scalfari: sono lo stesso del '91, il veleno di Travaglio è acqua fresca

Foto: Imagoeconomica Foto: Imagoeconomica

Allora, si chiede Scalfari, «dov`è la contraddizione tra le mie posizioni del `91 e quelle di oggi? Allora sostenni il referendum che modificava il numero delle preferenze e che la Corte aveva giustamente ammesso; oggi difendo la Corte da accuse qualunquiste e demagogiche perché ha giustamente bocciato l`abrogazione d’una legge elettorale». Il “veleno” di Travaglio, dunque, «è acqua fresca. Io non l`ho nominato nell`articolo di domenica scorsa ma lui si è riconosciuto nella frase “editorialisti qualunquisti e demagoghi”. Se si è riconosciuto – conclude Scalfari - è segno che quella mia definizione gli si attaglia perfettamente per sua stessa ammissione».

© Riproduzione Riservata.