BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

LEGGE ELETTORALE/ Caro Panebianco, la nostalgia del proporzionale non è fuori luogo

Foto Imagoeconomica Foto Imagoeconomica

Occorre responsabilizzare i partiti, facendoli correre da soli, in modo che il loro consenso sia misurabile in modo effettivo, senza le alterazioni del Mattarellum e senza le riduzioni o gli sconti del Porcellum. E introdurre un doppio turno, con clausola di sbarramento al 5%. Con la medesima clausola di sbarramento, inoltre, adotterei il sistema proporzionale. Sarebbe necessario, infine, introdurre una serie di convenzioni. I partiti dovrebbero dichiarare la coalizione e il candidato premier, che dovrebbe essere espressione del partito maggiore. Tutto ciò non andrebbe indicato formalmente. Si tratterebbe di un patto non scritto tra partiti e gli elettori.

Perché non scriverlo, questo patto?

Perché implicherebbe nuovamente le regole della coalizione vincolata. Che determinerebbe ancora una volta un bipolarismo forzato. L’evoluzione verso il bipolarismo – che di per sé è vantaggioso rispetto alla canalizzazione delle responsabilità – deve, invece, avvenire in maniera naturale e consapevole. Bisogna sempre ricordare, in ogni caso, che qualunque legge elettorale, in tal senso, avrà sempre notevoli limiti.

Come si superano?

E’ il costume dei partiti che deve’essere determinante per cambiare il Paese. In Italia il problema non sono le leggi ma la mancanza assoluta di convenzioni costituzionali tra i partiti politici; il che li rende incapaci di convivere in un sistema unitario.

Crede che i partiti, a prescindere dalle motivazioni della Corte, si metteranno d’accordo per una nuova legge?

Credo di sì. Il Porcellum, nello scenario attuale, danneggerebbe i partiti maggiori. Nessuno ha più interesse nel percorrere alleanze forzate. Se, infatti, ad esempio, il Pd dovesse scegliere di allearsi con il Terzo Polo, si produrrebbe un’emorragia di voti verso Sel. La stessa cosa accadrebbe, verso il Terzo Polo, se si alleasse con Sel.

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.