BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BLOCCO DEI TIR/ Cacciari: così 20 anni di non-governo sono sfociati nell'anarchia

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Laddove si arrivasse a soluzioni del genere, vorrà dire che saremo nel pieno dell’ingovernabilità.

Crede che ci arriveremo?

Mi auguro di no. Anche perché non si tratta di manifestazioni politiche, caratterizzate dall’intento di far cadere un governo o sospendere la democrazia.

Di cosa si tratta, invece?

È un pulviscolo di interessi diversi gli uni dagli altri. Non credo, quindi, che si giungerà a una fase di reale crisi istituzionale.

Cosa ne pensa delle ragioni di fondo delle proteste?

Sono espressioni di un disagio diffuso, per 20 anni di tempo buttato in cui si sarebbe potuto fare le riforme e per l’incertezza assoluta che regna sul proprio futuro.

Crede che ci siano infiltrazioni criminali?

In certe regioni del sud, può darsi. In quelle del nord, lo escluderei assolutamente. 

Come può rispondere la politica in questa fase di sospensione?


Ha risposto Napolitano con Monti, dal momento che la politica, da 20 anni a questa parte, non è stata in grado di farlo.

Quindi, crede che Monti potrà governare la situazione?

Se lo lasciano lavorare, anche al 50%, sì. Ha assunto iniziative serie per uscire dall’emergenza. Ci sono, quindi, fondate speranze di iniziare a intravedere la luce.
Certo, dovrà aprire tutti i tavoli di trattativa possibili  e immaginabili. Ma credo che, alla fine, le proteste, rientreranno. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.