BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LEGGE ELETTORALE/ Ceccanti (Pd): la mia soluzione in salsa ispano-tedesco

Pubblicazione:sabato 28 gennaio 2012

Foto Imagoeconomica Foto Imagoeconomica

L'uninominale a doppio turno sarebbe comunque migliore, perché l'elettore lo comprenderebbe meglio, dato che generalizzerebbe quello che già si fa con soddisfazione per i sindaci. La proposta Pd lo perfeziona ancora perché, inserendo un recupero proporzionale, evita aree geografiche di rappresentanza monocolore. Ma è importante trovare un punto di sintesi.

Concretamente, ritiene possibile che i due terzi del Parlamento si accordino sulla sua proposta?

Penso che la proposta si presti a una convergenza ampia o, comunque, che possa contribuire ad andare verso soluzioni con un tale livello di consenso da poter avere finalmente una legge condivisa e, quindi, stabile.

In che tempi, quindi, si potrebbe giungere a un accordo?

La finestra migliore per un'approvazione è quella tra il secondo e il terzo trimestre, tenendo conto che, poi, andrebbero ritagliati i collegi.

Quali resistenze politiche potrebbe incontrare la sua proposta?

Non so quali resistenze potrebbe trovare, ma chi le dovesse porre si renderebbe responsabile di fronte al paese di votare con l'attuale legge e ne potrebbe pagarne il prezzo.

Pensa che, eventualmente, un’eventuale riforma sarà approvata prima delle elezioni, o si andrà a votare con l’attuale legge?

Penso che si debba cambiare e che si possa anche ragionevolmente farlo. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
28/01/2012 - basta frammentazione per favore (francesco taddei)

ispano-tedesco all'italiana: un colpo al cerchio e uno alla botte. tutti contenti e nessuno che governa. l'unico sistema che garantisce stabilità in italia, esperienza insegna, è quello per i vertici regionali (a cui si avvicina molto il porcellum, guarda un po').