BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

LOMBARDIA/ 2. Sansonetti: la sinistra non si illuda, ora governeranno Pm & giornali

La sinistra vuol replicare in Regione il modello-Pisapia (InfoPhoto)La sinistra vuol replicare in Regione il modello-Pisapia (InfoPhoto)

Se finora l’ideale democratico e quello europeo erano considerati compatibili e gerarchicamente organizzati, con il primo superiore al secondo, oggi l’ordine è stato capovolto. Il disegno europeo, infatti, prevede un’Europa al di sopra, e non al di sotto o a fianco della democrazia. All’interno di un tale disegno, occorre indebolire gli Stati nazionali e, al loro interno, le Regioni che dispongono di risorse e di una quota importante di sovranità. 

Che ruolo ha assunto, in questo quadro, la magistratura?

E’ il solito problema della giustizia a orologeria. Non tanto perché vengono decise strategicamente le date delle inchieste e dei processi, quanto perché la magistratura è da tempo estremamente sensibile al mondo dell’informazione: la campagna contro la Lombardia e contro Formigoni è partita prima dai giornali. Del resto, ormai da anni, l’interlocutore della magistratura è la stampa, non più la politica che, al limite, ne subisce le incursioni o cerca di cavalcarne le inchieste. 

Come sta succedendo in Lombardia?

Per forza. Essendo la magistratura, in Italia, praticamente l’unica titolare dell’iniziativa politica, la sinistra non può fare altro; come, d'altro canto, in molte altre occasioni, la destra. In ogni caso, la sinistra raccoglie quello che può: con quanto sta accadendo nel Lazio e in Lombardia ha avuto due colpi di fortuna enormi; nel primo caso, la sua vittoria è scontata mentre nel secondo, pur avendo molte meno chance di vittoria, guadagnerà parecchio seggi in più in Consiglio. 

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
19/10/2012 - Grazie. (claudia mazzola)

Sansonetti non la sa lunga, ci vede chiaro!