BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MONTI BIS/ Folli: ecco le tre "forze" che mettono a rischio il prof

InfoPhoto InfoPhoto

La vedo molto dura. Dovrebbero annullarsi in uno schema inedito, in un rassemblement di tipo francese. Dovrebbero cioè diventare realmente un soggetto nuovo, assumendo la caratteristiche di un movimento politico non particolarmente strutturato mentre, finora, assomigliano troppo ai vecchi partiti.

Anche Berlusconi potrebbe esprimersi ufficialmente a favore di Monti?

Credo, anzitutto, che Berlusconi, fondamentalmente, voglia restare sulla scena, tutelando i suoi interessi. Ma consapevole del fatto che, se per circa 18 anni ha rappresentato l’Italia moderata, oggi i tempi sono cambiati; e i moderati sono rappresentati, tutto sommato, da Monti. Il quale, tuttavia, non ha alla spalle un consenso unanime e coerente. A questo punto, quindi, non penso che Berlusconi intenda realmente guidare la coalizione di centrodestra. Potrebbe essere costretto a farlo se si rendesse conto che qualunque altra ipotesi è per lui più nociva; e che il partito, che si sta sgretolando, potrebbe implodere del tutto se non ci fosse lui a tenerne le fila. In ogni caso, benché abbia finora sostenuto Monti, è pur vero che sta contestualmente civettando con posizioni antieuropeiste. E’ probabile, in sostanza, che non abbia ancora deciso che posizione assumere in termini elettorali.

Quali sono, invece, le intenzioni di Monti?

Credo che potrebbe candidarsi esclusivamente se nel mondo politico nascesse un soggetto realmente nuovo. Quel rassemblement in grado di chiedergli di fare una battaglia politico elettorale. Siccome mi sembra difficile che questo accada, persisterà nella posizioni espresse in questi giorni. E’ disponibile, cioè, a guidare il governo a certe condizioni. Se saranno, cioè, i partiti ad assumersi l’onere di definire una cornice politica in cui a guidare la maggioranza - questa volta politica - sarà Monti. Eventualità anch’essa, ad oggi, improbabile dato che il Pdl il Pd stanno continuando a negarla. 

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.