BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DOPO BERLUSCONI/ E se fosse Monti a "vincere" le primarie del Pdl?

Pubblicazione:giovedì 25 ottobre 2012 - Ultimo aggiornamento:giovedì 25 ottobre 2012, 9.02

Silvio Berlusconi saluta e se ne va? (InfoPhoto) Silvio Berlusconi saluta e se ne va? (InfoPhoto)

Adesso è facile prevedere un terremoto nell’area moderata. Non è dato di sapere ad oggi se le primarie del 16 dicembre saranno di coalizione o di partitio, ma già si prenotano i Galan e le Santanchè. Potrebbero esserci anche un candidato dell’area ex An, forse Meloni o Alemanno, e uno dell’area ex Dc che si riunisce intorno a Gianfranco Rotondi. Naturalmente poi ci sarà Alfano, a meno che non esca troppo ammaccato dalle elezioni siciliane. 

Toccherà in ogni caso a lui avviare la trattativa più delicata, quella con Pierfedinando Casini. La sua risposta fredda alla notizia non può essere presa per definitiva: troppo profondo è oggi il fossato che lo separa dal Pdl. Domani si vedrà, perché la precondizione per discutere sempre posta dal leader dell’Udc, cioè il passo indietro di Berlusconi, si è finalmente realizzato, anche se potrebbe non bastare. 

Poi c’è l’altro forno possibile per il Pdl (o come si chiamerà): la Lega. Difficile che si possa saldare un’alleanza tanto con il Carroccio, quanto con i moderati, ma l’apertura di Maroni alla notizia (“apre nuove prospettive per il futuro”) fa capire che l’ex ministro dell’Interno non ha nessuna intenzione di condannarsi automaticamente allo splendido isolamento. I giochi per le elezioni del 2013 si sono aperti solamente oggi.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.