BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RISULTATO ELEZIONI SICILIA 2012/ Rondolino: le "scuse" di Alfano non reggono

Pubblicazione:lunedì 29 ottobre 2012

Foto Infophoto Foto Infophoto

C'è sempre in Italia quella che una volta si chiamava maggioranza silenziosa, che oggi sarebbe ben rappresentata da un centro sinistra di questo tipo con il centro fatto non solo di Casini ma anche Montezemolo e altri. Ma naturalmente il prezzo da pagare sarebbe un atto di coerenza politica da parte di Bersani interrompendo una collaborazione con Vendola che non ha nessuna ragione di esistere. Ci può essere benissimo negli enti locali che sappiamo hanno esigenze ognuno diversa dall'altra. Ogni regione fa storia a se, ma il governo del paese è una cosa molto più seria.

 

E Bersani cosa farà?

Se mi chiede qual è la mia previsione credo si continuerà con un Vendola-Bersani sempre più stretti e infilati nell'angolo sinistro del ring e questa area di centro senza leadership o con troppi leader e dall'altra ancora Berlusconi e la Lega contro i tedeschi invasori.

 

Qualche previsione per le primarie del Pdl invece? Alfano non solo non si dimette da segretario ma ha detto ieri che si candida.

E' veramente difficile dirlo adesso. A buio uno potrebbe dire che Alfano è avvantaggiato in quanto segretario del partito e quindi con un apparato che altri non hanno. Bisogna vedere poi se fanno regole più aperte di quelle del Pd: più gente viene a votare e gli outsider sono avvantaggiati. Seconda cosa fondamentale quanti sono i candidati: un bipolarismo Alfano - Santanchè o se invece si presenta la Mussolini o anche un quasi leghiate un atro ancora. Alfano è ben messo ma è anche malmesso perché la sua politica è sbriciolata anche dopo quello che Berlusconi ha detto di lui sabato scorso. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.