BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LEGGE ELETTORALE/ Morlino: il "premietto" di maggioranza non è uno scandalo

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto: Infophoto  Foto: Infophoto

Il rischio è reale. Ormai i sondaggi sono talmente attendibili che possono sbagliare al massimo di un due o tre percento. Quindi se una coalizione ottiene un risultato sotto il 40percento, anche il premio di maggioranza stabilito diventerebbe inefficace. Io credo che si possa governare raggiungendo un risultato elettorale intorno al 42 percento. A quel punto un premio di maggioranza sarebbe giustificato. 

Anni fa si diceva che non si può governare un Paese con solo il 51 percento dei consensi. Oggi il contesto è differente. Credo che si possa governare anche con una semplice maggioranza sopra il 50percento. Ma occorre un accordo forte. Vedo che molti sono impegnati su questa riforma elettorale, dal Presidente della Repubblica, al Presidente del Senato. C'è anche una posizione più defilata da parte del Presidente della Camera. Comprendere quale partita stiano giocando su questa riforma elettorale anche altri partiti, come una possibile aggregazione dei centristi, diventa piuttosto complicato. 

(Gianluigi Da Rold)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.