BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PRIMARIE CENTRODESTRA/ Il sondaggio Swg: primo Alfano, seguito da Alessandra Mussolini e Tremonti

Pubblicazione:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

Si scaldano i motori anche per le primarie del centrodestra, dopo che i riflettori sono sempre stati puntati su quelli del centrosinistra (a proposito, questa sera alle 20 e 30 su Sky l'atteso confronto televisivo tra i candidati). Fortemente volute da Alfano nonostante i dubbi e le resistenze di Berlusconi, le primarie sono in realtà quelle interne al Pdl per l anomina del futuro segretario che secondo le regole non ancora ufficiali se deciderà poi di candidarsi alle elezioni nazionali dovrà dimettersi dal ruolo ottenuto. E spunta quindi il primo sondaggio effettuato sugli elettori da parte del programma televisivo Agorà in onda su Rai Tre. Come previsto da molti il candidato che primeggia nelle preferenze del popolo di centrodestra è l'attuale segretario Angelino Alfano che secondo questo sondaggio avrebbe ottenuto il 38% dei consensi da parte degli elettori del centrodestra e il 59% da parte di quelli del Pdl. E' certamente il nome sulla carta più affidabile, rappresenta perfettamente la continuità tra il passato (Berlusconi) e il futuro. Segue al secondo posto abbastanza a sorpresa Alessandra Mussolini, storica esponente di An che ottiene il 15% delle preferenze. Evidentemente a votarla sono proprio gli elettori che hanno sempre votato An. Infatti ottiene solo l'8% delle preferenze degli elettori del Pdl. Quindi un'altra sorpresa, visto che da tempo fra lui e il Pdl è storia finita. Si tratta dell'ex ministro delle finanze Tremonti che ottiene l'11% delle preferenze del centrodestra e il 7% del Pdl. Dopo Tremonti un'altra ex An e altro ex ministro, Giorgia Meloni con rispettivamente il 9 e il 5%. Daniela Santanchè deve accontentarsi soltanto del 7 e dell'8%, Crosetto del 3 e del 2% e Galan del 2 e del 4%. Ultima con solo l'1% dei consensi un altro ex ministro, Maria Stella Gelmini. C'è però da segnalare un bel 14% di indecisi nel centrodestra e un 6% nel Pdl. Alfano dunque sembrerebbe decisamente il favorito a conseguire la nomination di futuro segretario del partito che prenderà il posto del Pdl. Proprio oggi infatti lo stesso Alfano ha annunciato che si cambierà nome e simbolo del partito.


  PAG. SUCC. >