BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PRIMA REPUBBLICA/ Cirino Pomicino: fa più antipolitica Monti o Grillo?

Pubblicazione:domenica 18 novembre 2012

Beppe Grillo (InfoPhoto) Beppe Grillo (InfoPhoto)

Forse qualcuno se lo è dimenticato, ma a me viene sempre in mente quello che diceva Guido Carli sul “governo dei tecnici”. Sosteneva: “O è una suggestione, o è eversione”. La sensazione che ci sia una sorta di dittatura tecnico-finanziaria, una sottomissione alla logica dei mercati finanziari non mi sembra affatto campata in aria. In più, se posso dire, non mi pare che questo governo abbia una visione di come si debba guidare un Paese, abbia la capacità di dare una prospettiva di crescita, di speranza al Paese. Si può sapere con precisione che cosa ha fatto questo governo per abbattere il debito pubblico?

Quanto a debito pubblico nemmeno la prima Repubblica scherzava, però.

In questo caso basta fare i conti. Al costo del denaro corrente. Sono stati fatti, ma i giornali evidentemente si dimenticano di scriverlo. Nella prima Repubblica, in quarant'anni, comprendendo la ricostruzione dopo la guerra, il fatto di aver portato l'Italia tra i sette Paesi più industrializzati del mondo, le crisi cicliche e l'inflazione, ci siamo indebitati per 839 miliardi di euro. Nei venti anni della seconda Repubblica l'indebitamento è stato di 1100 miliardi. In più il Paese, tranne un 10 per cento che è diventato più ricco, si è impoverito, mentre durante la prima Repubblica, credo che nessuno possa contestarlo, è cresciuto. Questi calcoli sono stati fatti, detti da qualcuno come Oscar Giannino, ma nessuno ha il coraggio di riportarli. C'è effettivamente da chiedersi il perché.

Ritorniamo alla situazione politica, agli equilibri che si potranno formare dopo le elezioni. Anche lei vede una possibilità di “tempesta perfetta”?

Questo rischio c'è. Ed è dovuto principalmente alla fuga dei partiti, alla loro implosione. E' chiaro che difficilmente si potrà raggiungere una maggioranza in Parlamento, Poi occorrerà fare i conti, secondo i calcoli che arrivano dai sondaggi, con una pattuglia di circa 120 deputati grillini. Non so che tipo di maggioranza si possa mettere in piedi, quale soluzione si troverà, come si potrà governare e come funzionerà il Parlamento. In più vedo che si stanno formando o si tentano di formare, sono in gestazione almeno, nuove formazioni di moderati, in un florilegio di nomi che mi appaiono come la rappresentazione di una follia generale. Non credo che si possano fare previsioni e non penso che alcuni passaggi, come quella di Mario Monti al Quirinale, siano una soluzione giusta e percorribile.

 

(Gianluigi Da Rold)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
18/11/2012 - Tarantella Bond (Luca Rossini)

La "sottomissione alla logica dei mercati" deriva dal fatto che abbiamo chiesto proprio ai mercati i soldi per pagare i dipendenti pubblici, le pensioni dei cinquantenni e gli aiuti alla Fiat, che i governi di cui il simpatico on. Pomicino ha fatto parte hanno sempre foraggiato per motivi clientelari. Mi chiedo: i creditori del nostro governo (ma anche la Merkel e gli elettori tedeschi), come fanno a dormire tranquilli quando vedono la Santanché, Vendola, Grillo e Calderoli? Vorrei sommessamente dire che i nostri cittadini si sono incavolati forte (e giustamente) quando i tango bond non sono stati pagati o quando Parmalat è fallita: perché un pensionato tedesco o una casalinga americana (i famigerati "mercati"), che hanno investito in fondi di investimento che comprendono una quota dei nostri titoli pubblici, dovrebbero continuare a credere a un paese che gli stessi cittadini considerano guidato da degli emeriti ectoplasmi?

 
18/11/2012 - Monti-Prezzemolo bis?Non basta averci lasciati in (Di Tolve Vincenzo)

...IN MUTANDE? L’uomo del Monti fiction di”Re Giorgio I”afferma:“Siamo in Eurozona!”Unici a crederci con Casini,Fini Napolitano. Forse,si vendono più auto,ai Supermarket si spende più di14€ a carrello?L’ha letto su un Biscotto della fortuna rifilatogli dal Kompagnuzzo“George”che un tempo era Culo$Camicia con l’Urss e Comunisti Cinesi o non sa che.gli Italiani non possono pagare il mutuo,affitto,spese condominiali o pensa che 2mln di disoccupati siano pochi da imporre nuove tasse?Eppure,bastava una semplice ricetta Economica con –Imu,tasse gen,Iva,Irpeg +accelerazioni a Infrastrutture,+prestiti,mutui agevolati a privati,Aziende e col plus di circolante,si avrebbe avuto la crescita,invece,abbiamo più”Spie Fiscali” e-controlli o abolizioni dei Paradisi Fiscali,amati solo da “Famiglie”a lui vicine per potere,negandoci la Democrazia,Libertà di pensiero con Paesi amici sì,ma non sudditi di una UE con un € Apolide&Patti scellerati!Pensaci Giacomino!