BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PARTITO PIRATA/ Ecco il nostro programma per l’Italia

Una manifestazione del Partito dei pirati Una manifestazione del Partito dei pirati

Con Liquid Feedback adottiamo il metodo di Schulze per la valutazione dei voti, una variante del metodo di Condorcet, che promuove le proposte che hanno il miglior rapporto tra Favorevoli e Contrari. Vengono cioè approvate le proposte che “scontentano meno” i votanti nel loro complesso. Si tiene quindi in giusto conto anche il pensiero delle minoranze, che così hanno tutela e rappresentanza.

Concepite la "rete" allo stesso modo del movimento 5 stelle? Cos'è per voi internet?

La Rete è per noi lo strumento con cui costruiamo democrazia. E' un veicolo attraverso cui far transitare pensiero politico per condividerlo col maggior numero di utenti possibili. Utilizziamo Internet per superare i monopoli televisivi, per discutere dal basso le nostre istanze democratiche, per restituire valore alla parola politica.

Cosa ne pensate di Casaleggio?
L'Assemblea Permanente non ritiene rilevante pronunciarsi su questa persona.
Affidereste a lui lo sviluppo dei vostri sistemi di democrazia interna e comunicazione?
I software devono essere liberi. A maggior ragione quelli per le istituzioni e gruppi politici che aspirano all' e-democracy. I software liberi e relative licenze consentono lo studio e l'apporto di modifiche. Consideriamo potenzialmente 'pericoloso' l'affidamento di piattaforme operative o sistemi di informazione a un solo soggetto.
Avete un programma politico per l'Italia? Se si in cosa consiste sinteticamente?
Contribuire a fare dell'Italia un paese pienamente democratico è il nostro progetto più ambizioso. Pensiamo che rendere la trasparenza nella sfera pubblica è un valore assoluto, significhi incrementare la ricchezza economica e culturale del paese. Abbiamo molte proposte politiche in corso di valutazione. Con la crescita interna queste verranno affinate e migliorate con l'apporto di tutti, vecchi e nuovi iscritti. L'insieme di tutte le proposte che attraversano l'iter di valutazione, modifica, integrazione e votazione costituisce il nostro programma politico.
Pensate che un movimento a democrazia diretta come il vostro o come vorrebbe essere il Movimento 5 stelle sia integrabile con i meccanismi della rappresentanza democratica italiana (parlamentare o locale)?