BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PRIMARIE A SX/ Caldarola: lo scontro Bersani-Renzi? E’ una partita chiusa

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Fotolia  Fotolia

Se Renzi perde le primarie, difficilmente potrà candidarsi a capo della segreteria. Su di lui, infatti, peserebbe la precedente sconfitta. Nell’ultimo periodo, oltretutto, si è reso conto di aver inseguito troppo il voto esterno, ignorando quello interno e quello di sinistra. Questo, lo indebolisce anche come probabile segretario. Diciamo che dovrà stare fermo un giro.

Quanto può aver pesato la sua rinuncia ad allearsi, in caso di vittoria sia con l’Udc che con Sel?

Parecchio. Gli elettori del centrosinistra hanno confrontato tali affermazioni con la realtà giudicandola irrealistica. Il Pd che si propone di governare e rinuncia di aver alleanze sia a sinistra che al centro si condanna all’inazione. I potenziali candidati di Renzi hanno valutato la sua posizione rendendosi conto ch non ha una proposta di governo. Credo, al contrario, che le polemiche relative alle sue amicizie nel mondo finanziario abbiamo inciso poco o niente. 

Posto, quindi, che sarà Bersani il vincitore, come si muoverà sul fronte delle alleanze, considerando l’estrema difficoltà di ottenere, in Parlamento, una maggioranza politica?

Lui si muoverà a tutto campo, anche se, con ogni probabilità, riuscirà a portare a casa solamente  un’intesa con Vendola e con i socialisti. Resta il fatto che ha costruito un pone con il mondo moderato. Anche dopo il voto, quindi, non è esclusa una ricomposizione delle alleanze con lo spostamento del centrosinistra al centro.

Resta, a questo punto, da capire cosa intenda fare l’Udc

Dobbiamo aspettare di capire se correrà da sola o con formazioni quali quella presentata da Montezemolo e Riccardi. L’area di centro è, attualmente, molto affollata a poco definita. Resta il fatto che, verosimilmente, spingerà nella direzione della grande coalizione. 
Crede che Bersani sia destinato a vincere ma a non potere fare il premier?

Diciamo che molti fattori congiurano per il Monti bis. Specialmente, se dopo le elezioni non ci sarà un vincitore certo. Se la nuova legge elettorale dovesse limitare il premio di maggioranza, la probabilità di frammentazione sarà ancora più elevata. E l’ipotesi di un governo a larga maggioranza parlamentare presieduto da Monti diventerà estremamente concreta.

Ieri Stadio sprint ha mandato in onda un’anticipazione di un’intervista a Bersani e Renzi che trasmetterà integralmente oggi, a 90° minuti. Non crede che tardi per un'operazione del genere?
Effettivamente, sia la Rai che i candidati hanno perso un’occasione. Avrebbero dovuto chiedere con maggior forza la presenza sulla rete televisiva pubblica. Ora che la partita è chiusa, non ci saranno effetti, sul fronte del flusso elettorale.

 

 

(Paolo Nessi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.