BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SEGRETARIO COMUNALE/ Da longa manus dello Stato centrale a punto di riferimento degli enti locali

Pubblicazione:

Fotolia  Fotolia

3. La figura del Segretario tratteggiata dal T.U.E.L. in relazione al principio di separazione funzionale.

Con l'emanazione del D.Lgs. 18 agosto 2000. n. 267, nel nuovo sistema delle autonomie locali, al Segretario è attribuito il compito di assicurare l'efficienza e la regolarità amministrativa dell'Ente.

Il suo ruolo e la sua funzione sono disciplinati dell'art. 97 del T.U.E.L.

Ai sensi del secondo comma della disposizione da ultimo citata, "il segretario comunale e provinciale svolge compiti di collaborazione e funzioni di assistenza giuridico- amministrativa nei confronti degli organi dell'ente in ordine alla conformità dell'azione amministrativa alle leggi, allo statuto ed ai regolamenti".

A tenore del successivo quarto comma, "il segretario sovrintende allo svolgimento delle funzioni dei dirigenti e ne coordina l'attività, salvo quando ai sensi e per gli effetti del comma 1 dell'articolo 108 il sindaco e il presidente della provincia abbiano nominato il direttore generale. Il segretario inoltre:

a) partecipa con funzioni consultive, referenti e di assistenza alle riunioni del consiglio e della giunta e ne cura la verbalizzazione;

b) esprime il parere di cui all'articolo 49, in relazione alle sue competenze, nel caso in cui l'ente non abbia responsabili dei servizi;

c) può rogare tutti i contratti nei quali l'ente è parte ed autenticare scritture private ed atti unilaterali nell'interesse dell'ente;

d) esercita ogni altra funzione attribuitagli dallo statuto o dai regolamenti, o conferitagli dal sindaco o dal presidente della provincia;

e) esercita le funzioni di direttore generale nell'ipotesi prevista dall'articolo 108 comma 4".

Trattasi di funzioni che richiedono non solo una profonda conoscenza sia delle materie giuridiche sia di quelle economiche, ma anche una spiccata propensione gestionale volta alla pronta risoluzione di problematiche concrete.

In altri termini, il Segretario è un professionista che, senza trascurare l'obbligo del rispetto della legalità dell'azione amministrativa, coadiuva l'Amministrazione, nel quadro degli indirizzi e direttive generali impartite dal vertice politico, che lo ha nominato (art. 99 T.U.E.L.).

 

 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >