BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SONDAGGI PRIMARIE/ Ecco perché Renzi può battere Bersani

InfoPhoto InfoPhoto

La superiorità comunicativa di Renzi è evidente, mentre Bersani non riesce a fare altro che ostentare quella sicurezza supponente di chi non ha granché da dire. Il sindaco di Firenze, poi, finora non sbagliato una mossa. C’è da aggiungere il fatto che, in fondo, la sostanza delle primarie, ma anche delle prossime elezioni, consiste nel passaggio dalla seconda alla terza Repubblica. Mi pare evidente che, in questo caso, il nuovo sia maggiormente interpretato da Renzi che da Bersani. Per il momento, quindi, Renzi è leggermente in vantaggio.

Solo in questo momento?

Anni di analisi dei flussi elettorali mi hanno confermato come gli scarti evidenziati in campagna elettorale, la sera delle elezioni risultavano drasticamente ridotti.

Condivide l’opinione del Cise?

Sì. Renzi, in caso di vittoria alle primarie, avrebbe molte più chance di Bersani di vincere le elezioni.

E se vince Bersani?

Si alleerebbe con Vendola. Il che gli alienerebbe sicuramente l’elettorato renziano. A quel punto, non possiamo escludere che Renzi decida di fondare un suo partito. Avrebbe i voti di chi lo ha votato alle primarie. E intercetterebbe buona quota degli elettori di centro.

 

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.