BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PRIMARIE PDL/ Alfano si arrende a Berlusconi, si va verso l'annullamento. Forse una convention il 16 dicembre

Pubblicazione:giovedì 29 novembre 2012

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Intanto, in attesa che Berlusconi e Alfano chiariscano i progetti futuri, il coordinatore del Pdl Ignazio La Russa, intervistato dal Tg3, avverte: “Se Berlusconi presentasse una nuova Forza Italia o se tutto il Pdl si orientasse a chiamarsi o a essere una, non voglio dire riesumazione, una riedizione in Forza Italia chi ha una storia parallela ma diversa come chi era in Alleanza Nazionale dovrebbe proseguire la propria strada nel centrodestra con una formazione politica diversa che voglia immaginare un futuro più profondo di un ritorno all'indietro e basta”.    



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
29/11/2012 - IL CIMITERO DEGLI ELEFANTI (ANTONIO DE BONIS)

Con questa mossa Berlusconi ha voluto fortemente eliminare dalla scena politica del PDL la parola Democrazia, ha seppellito sia il PDL o come lo chiamerà che, le flebili azioni di disobbedienza o del guardare diversamente un problema, o detto in parole povere avere una propria libertà di opinione pur sempre nella linea politica della destra. Il prossimo partito plastificato che ne uscirà sarà sempre quello del padrone, i suoi rappresentanti non saranno degli eletti ma dei nominati come lo è stato fino ad ora. Chi era simpatico al Padrone "Berlusconi" quello veniva chiamato allo scranno di politico nazionale o locale. Pertanto tutti dovevano asservire il Padrone ed assecondarlo nelle sue richieste. Cari Signori del PDL sbagliare una volta è perdonabile, continuare a sbagliare non è intelligente ne democratico, ma più di tutto non siete liberi di pensare ne di agire la vostra personalità non esiste, il vostro modus operandi è annullato in quanto non sarete mai capaci di esternare un vostro parere. Sarete i genuflessi a vita.