BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCENARIO/ Buttiglione: caro Mauro, facciamo insieme il Ppe con Monti premier

Pubblicazione:martedì 11 dicembre 2012 - Ultimo aggiornamento:martedì 11 dicembre 2012, 12.29

Mario Monti (InfoPhoto) Mario Monti (InfoPhoto)

Non è verosimile che un eventuale nuovo soggettocostituito dai fuoriusciti del Pdl si allei con il partito di Berlusconi. Allora, tanto varrebbe che restassero insieme. Non vedo altra strada se non quella di allearsi con noi. Sotto le insegne del Partito Popolare Europeo italiano. Ora possiamo realmente dare vita alla sezione italiana del Ppe.

Non di certo prima delle elezioni.

Ovvio. La nascita di un partito richiede il suo tempo. Ora è necessario incontrarsi, ed allearci per queste elezioni. Dobbiamo realizzare una coalizione per battere Berlusconi e Bersani e vincere. Nella consapevolezza che restiamo alternativi alla sinistra, specie sul fronte della visione antropologica: ma che, in tempi di emergenza, è possibile collaborare. Poi, sulla base di un’idea politica comune, potremo finalmente mettere in piedi un partito comune.

Quale idea?

Continuare il percorso indicato da Monti. Rafforzandolo sul terreno della moralità e della sussidiarietà. Occorre, cioè, riformare lo Stato sociale. Un terzo della spesa sociale resta intrappolata nella maglie dell’organizzazione burocratica che si è espansa secondo logiche di accrescimento del proprio potere. Un fattore ridimensionabile attraverso il dialogo diretto con le famiglie, con il volontariato e con il terzo settore. L’operazione di ridefinizione dello Stato consentirà servizi più efficienti, meno costosi, e di tagliare le tasse.

Torniamo alla coalizione elettorale. Chi candiderete?

Credo che il candidato naturale sia Monti.

Finora, però, si è limitato semplicemente a non escludere l’ipotesi.

Accorgendosi del fatto che c’è qualcuno che ha voglia di fare, e che condivide la sua impostazione, potrà essere incoraggiato a candidarsi. In caso contrario, laddove vincessimo o dovessimo risultare determinanti, ci impegneremmo comunque a richiamarlo al governo.   

 

(Paolo Nessi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.