BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SCENARIO/ Garavaglia (Pd): Monti candidato premier? Potrebbe fare come Ciampi...

Infophoto Infophoto

Vendola rappresenta un alibi; il Pd è in grado di assorbire le esigenze di Sel senza spostarsi più a sinistra di quanto lo siamo adesso, e di quanto abbiamo dimostrato di esserlo sostenendo lealmente il governo Monti.

Anche sul fronte dei temi etici?

Guardi, nel codice etico, nello Statuto e nella Carta dei diritti del Pd abbiamo inserito un principio fondamentale: sui valori non derogabili, ciascuno voterà secondo coscienza. Il nostro partito, fin dalla nascita, è sempre stato pluralista. Sarebbe curioso se, proprio adesso che il Paese ha capito che si può fidare di noi, perdessimo il pluralismo.

Nell’ipotesi di estrema frammentazione politica, il Pd potrebbe decidere di chiamare Monti come presidente del Consiglio o dell’Economia?

Spetterà al prossimo capo dello Stato chiamare Monti come presidente del Consiglio al di sopra delle parti. Con Ciampi, sono accadute entrambe le cose. E’ stato incaricato di guidare un governo di transizione e ha accettato, in seguito, di essere chiamato come ministro dell’Economia. Si tratta di un’ipotesi, quindi, che già esiste nella nostra esperienza.  Per Monti, quindi, tutto è possibile, così come lo fu per Ciampi.

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.