BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCENARIO/ Le “pagelle” di Napolitano ai partiti

Pubblicazione:martedì 18 dicembre 2012

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

In questo caso Napolitano non intende solamente criticare o mettere in evidenza la propria insoddisfazione nei confronti della politica. Il Capo dello Stato ha percorso decine di anni di politica e di Parlamento e ha sempre detto che non si può fare a meno della politica, che non si può prescindere da questa e dai partiti che sono l’anello di congiunzione tra i cittadini e le istituzioni. Quindi, nel momento in cui vede che le forze politiche hanno disatteso le loro stesse ambizioni e le loro intenzioni, è normale che utilizzi queste parole.

Come mai ha voluto ribadire che dovrà essere lui stesso a dover dare l’incarico al nuovo governo?

Semplicemente perché, fino a pochi giorni fa, Napolitano aveva espresso l’intenzione e la volontà di lasciare al suo successore l’onere di dare l’incarico. Evidentemente adesso si vede costretto a dover spiegare che la situazione è radicalmente cambiata e che quindi dovrà essere lui a dover intervenire.

Cosa crede si aspetti Napolitano dal futuro politico di Monti?

Napolitano ha sempre espresso con molta chiarezza che Monti dovrebbe rimanere al di sopra delle parti e quindi non scendere in politica. E questo consiglio certamente vale ancora oggi.

 

(Claudio Perlini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.