BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SONDAGGI/ Monti ha bisogno dei voti della Lega per battere Bersani

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

“Ho posto questa domanda - spiega Ferrari Nasi - in diversi periodi, soprattutto alle sue prime settimane a Palazzo Chigi e il 60% degli intervistati era sicuro che l'avrebbe votato se si fosse presentato in lista. Lo scenario, però, cambiava quando chiedevo se la cosa più importante fosse la presenza di Monti o una figura nuova non legata ai vecchi partiti: la maggior parte degli intervistati propendeva per il rinnovamento più che sulla figura dell'ex premier. Insomma, perché la lista-Monti abbia successo dovrebbe recuperare Fini, Casini, Montezemolo e qualche faccia nuova per accontentare chi è stanco della vecchia guardia e, soprattutto, ex esponenti del Pdl che lasceranno la formazione politica perché scontenti della ricandidatura di Berlusconi. Non arriverà alle percentuali della coalizione Pdl-Lega ma riuscirà a disturbarlo molto”. E il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo? “Davanti al vecchiume esploderà - spiega ancora Ferrari Nasi. Se, però, Renzi avesse vinto le primarie, avrebbe depotenziato in un colpo solo Grillo e fatto sparire il centrodestra. Ci saranno, dunque, quattro protagonisti e un probabile pareggio alla fine delle elezioni, a meno che , la grossa coalizione non venga fatta prima fra i centristi che dovrebbero trovare un'intesa con il Pd che, però, dovrebbe scordarsi l'appoggio di Vendola”.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.