BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CORRUZIONE/ Grosso: l'incandidabilità? Una legge debole che "grazia" i corrotti

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Il ministro della Giustizia Paola Severino (Foto: InfoPhoto)  Il ministro della Giustizia Paola Severino (Foto: InfoPhoto)

Perché il Parlamento, con la vecchia legge Cirielli e con specifico riferimento alla corruzione, ha praticamente dimezzato la prescrizione, portandola da 15 a 7 anni e mezzo. Quindi, data la difficoltà di fare accertamenti in materia di corruzione e dato il fatto che le corruzioni vengono scoperte dall’autorità giudiziaria solitamente qualche anno dopo che i fatti sono avvenuti, stabilire un simile limite significa introdurre un’altissima probabilità di prescrizione del reato. Ecco che allora, a mio giudizio, la legge anticorruzione avrebbe senza dubbio dovuto modificare tale aspetto, ma non è stato fatto. 

In molti hanno criticato anche il mancato intervento sul falso in bilancio. Cosa ne pensa?

E' vero. Qualche anno fa, sempre nell’ottica di salvaguardare alcuni imputati “eccellenti”, sono state notevolmente diminuite le sanzioni per il falso in bilancio, un reato molto importante che si trova praticamente a monte della corruzione.

Come mai?

Perché attraverso le false fatturazioni si vanno a creare fondi neri da poter utilizzare anche per le tangenti, visto che ovviamente non è consigliabile effettuare tali pagamenti attraverso gli assegni. Anche in questo caso, dunque, la legge anticorruzione sarebbe potuta intervenire per ripristinare un’adeguata repressione penale.

A cui non si è giunti a causa di un ulteriore stop di alcune forze politiche.

Per questo dico che, nonostante tutto, il ministro Severino è stata in grado di tenere conto dei tanti ostacoli posti davanti al cammino della legge, andando comunque a creare uno strumento contro la corruzione certamente migliore di quello attuale. Ecco perché il mio giudizio è sostanzialmente positivo.

 

(Claudio Perlini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.