BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

LETTERA/ Barcellona: attenti a quel centrodestra che parla di valori e ha dietro la finanza

Pier Luigi Bersani (InfoPhoto) Pier Luigi Bersani (InfoPhoto)

In realtà, i problemi sollevati dall’intervento del Papa non si possono confondere con gli schieramenti politici giacché il piano su cui il confronto va tenuto nell’interesse della libertà di tutti è quello antropologico, occorre cioè valutare in che misura una legislazione libertaria in questi campi possa avere ripercussioni negative sul terreno dell’immagine dell’uomo che è posta alla base della tradizione occidentale europea. Il codice della maternità e della paternità, l’interesse della società alla riproduzione dei suoi componenti non sono solo questioni religiose ma attengono alla rappresentazione che una società storica ha della propria identità profonda. 

Se questo giornale nel quale ho deciso di collocare questo mio appello alla verità aprisse un dibattito su ciò che oggi può legittimamente distinguere il centrodestra dal centrosinistra, questo sarebbe un contributo di grande valore per ripristinare la serenità degli italiani di fronte alla scelta elettorale in un momento così grave per le sorti dell’Italia e dell’Europa. 

 

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
31/12/2012 - Barcellona, nel senso del filosofo (Claudio Baleani)

Ha ragione Pietro Barcellona: il relativismo etico non è un prodotto del PCI o di quella parte politica. Loro, infatti, ne sono stati un vettore spesso inconsapevole. Il mio problema a votare a sinistra non è questo. E’ che paralizzano l’antidoto, sono autoreferenziali, intellettualoidi, incapaci, clericali e hanno istaurato una strategia di sistematica distruzione del sentimento popolare. Però se arriveranno al governo, come è sicuro che faranno, gli farò tanti auguri. Vorrà dire che con loro ci dovremo confrontare col deserto che hanno abbondantemente contribuito a creare.

 
22/12/2012 - Ribadisco : cristiani a chiacchiere (Ciellino Anti-Monti)

Al sig. Crippa che mi controcommenta sempre, ricordo che il simbolo dell'UDC è lo scudocrociato, e che nel manifesto del partito si parla chiaramente di ispirazione cristiana. Lasciando quindi da parte le ipocrisie, ritengo che, per decidere a chi dare il proprio voto, sarà molto importante giudicare (come cerco sempre di fare io, ma non è facile) in base ai fatti compiuti e non alle solite promesse al vento, l'unica pratica nella quale i nostri politici, veri teatranti di professione, riescono ad eccellere.

 
21/12/2012 - centrodestra = centrosinistra ? (vincenzo ioculano)

Aprire un dibattito su ciò che oggi può legittimamente distinguere il centrodestra dal centrosinistra come propone il prof. Barcellona sarebbe di grande aiuto a capire qualcosa, nella confusa baldoria della politica italiana.

 
21/12/2012 - Cristiani a chiacchiere… (Pro-Monti Cittadino) (Giuseppe Crippa)

Mi associo con calore all’auspicio del prof. Barcellona a che Il Sussidiario dedichi spazio alle ragioni ed ai programmi di chi si definisce di sinistra, di chi si definisce di destra (basta per favore con questo vezzo di scrivere centro sinistra e centrodestra!) ed anche di chi si definisce di centro. Avremmo così modo di capire se questi programmi saranno realistici o “libri dei sogni”, se porteranno inflazione (è il rischio delle politiche keynesiane) o deflazione, se saranno solidaristiche o individualistiche. PS Il partito centrista per definizione, l’Unione Di Centro, si definisce appunto “centrista”, non cristiano… Lasciamo questa definizione a chi a suo tempo si rea definito “cristiano adulto”...

 
21/12/2012 - Cristiani a chiacchiere.... (Ciellino Anti-Monti)

Mi trovo molto d'accordo con il senso di questo articolo, ho però grossissimi dubbi su quanto Bersani sia realmente alternativo a Monti (visto che di fatto lo ha sostenuto per un anno). Quale è la forza politica in Ialia che davvero vuole attuare una politica economica keynesiana? (l'unica che può salvarci) Chi davvero (davvero) vuole seguire la dottrina sociale della Chiesa, prendendo a cuore i suoi principi solidaristici? Ne vedo pochissimi, e questi pochi di certo non si trovano nè a destra, nè tantomeno al centro, nonostante il partito centrista per definizione si autodefinisca "cristiano"....