BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PRIMARIE 2012/ Polito: la vittoria di Bersani fa felici Grillo e Berlusconi

Pubblicazione:

Matteo Renzi e Pierluigi Bersani (Foto: Infophoto)  Matteo Renzi e Pierluigi Bersani (Foto: Infophoto)

Ma io credo che intanto può ritenersi soddisfatto da questo successo, da questa indubbia affermazione e, come si dice, si “fermerà per un giro”, stando attento che nelle liste compaiano il più possibile persone vicine a lui. Diciamo che dalla formazione di queste liste dipenderà il giudizio e l'impegno di Renzi sulla linea di Bersani. 

C'è comunque un altro problema, quello dei rapporti di forza tra i soggetti politici italiani dopo questo risultato. 
Certamente. Si ricomincia a giocare i vecchi ruoli che si sono già conosciuti. Pier Ferdinando Casini ricomincia a sperare in un'alleanza tra centrosinistra e centro, che Renzi ad esempio aveva escluso. E' probabile a questo punto che Silvio Berlusconi ritorni in campo e si metta a fare di nuovo una campagna politica all'insegna dell'anticomunismo. C'è anche da valutare il sospiro di sollievo che può tirare il “Movimento 5 Stelle” di Beppe Grillo, che ora può ripetere che “Bersani è un morto che cammina”, che il rinnovamento non esiste se non nel suo movimento. 

In questo senso la situazione diventa di nuovo precaria. 
Diciamo che resta difficile. Innanzitutto è probabile che si vada a votare con il “porcellum”, magari con qualche modifica e che su questo siano d'accordo sia Berlusconi che lo stesso Bersani. Poi c'è il rischio che, se il potenziale elettorato del Pd disertasse le urne, si potrebbe avere una maggioranza problematica dopo il voto, magari con un Pd che resta al di sotto del 30%. E' una partita tutta da vedere. 

(Gianluigi Da Rold)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.