BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

SONDAGGI/ Tra Pdl e Pd per ora la spunta Monti. Ma quel 40% di indecisi...

Foto: ImagoeconomicaFoto: Imagoeconomica

Diciamo così: in questo momento i partiti godono di un momento di difficoltà. Le persone si chiedono dove sono andati a finire e che cosa stiano facendo. Ci sono giudizi severi sui partiti. Ma non è vero che ci sia una condanna dei partiti in quanto tali, perché le persone sentono ancora l'esigenza di chi ha sempre fatto da tramite tra i loro problemi e i problemi nazionali più complessi. Vedono che al momento che i partiti non sono più un tramite e quindi esprimono giudizi negativi. Intanto le persone elaborano lentamente nuove richieste di rappresentanza politica. E' un elettorato in evoluzione, lenta ma continua.


Tra un paio di mesi si entra in una campagna elettorale amministrativa. E' possibile che questa scadenza sia un test sufficiente per comprendere l'orientamento elettorale?

In questo momento è difficile rispondere a una domanda del genere. Ed è ancora più difficile in una campagna elettorale amministrativa, dove si giocano storie di città, presenze di persone, diverse liste che si presentano. Sono tutte varianti importanti in una campagna elettorale amministrativa. Si può aggiungere a queste varianti la situazione di incertezza che si sta vivendo, la stessa situazione dell'evoluzione dell'elettorato. Quasi impossibile fare dei pronostici, quando c'è un quaranta per cento di elettori che è indeciso, che non sa chi votare, che magari vuole cambiare o magari non andrà a votare.

Scusi l'insistenza, ma come si potrebbe prefigurare l'orientamento elettorale di questo Paese: di centrodestra o di centrosinistra?

A grandi linee si può notare che questo paese è orientato a spostarsi sempre più al centro. Non è un caso che anche gli schieramenti di questi ultimi anni sono di centro-destra o di centro-sinistra. Gli stessi elettori, anche quelli che magari ti dicono che vogliono cambiare il loro voto, dichiarano di volersi spostare sulla destra o sulla sinistra del centro, come se ci si barcamenasse.

Permette una domanda conclusiva? Ma se si votasse per elezioni politiche nazionali, chi vincerebbe, il centrodestra o il centrosinistra?

Con questa evoluzione dell'elettorato, non è un paradosso, la risposta in questo momento è realisticamente impossibile.

© Riproduzione Riservata.