BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

REDDITI PARLAMENTARI/ Berlusconi il primo con 48 milioni di euro, 8 milioni più del 2010

Pubblicazione:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

Pubblicati i redditi dei parlamentari italiani. Ancora una volta il più ricco è sempre lui, l'ex capo del governo Silvio Berlusconi che nel 2011 ha dichiarato un reddito di 48 milioni di euro. Non solo: ha anche aumentato il proprio reddito, visto che nel 2010 ne dichiarava 40, otto in più dunque. Se pensiamo che nel 2009 ne dichiarava "appena" 23, bisogna dire che gli affari del cavaliere vanno sempre a gonfie vele. Tempo di crisi, ma evidentemente non per Silvio Berlusconi, anche se bisogna vedere quanto dichiarerà alla fine del 2012. Si tratta comune del massimo reddito dichiarato da un membro del parlamento italiano. Tra i segretari di partito invece al primo posto un altro esponente di spicco del Pdl, e cioè l'attuale segretario Angelino Alfano che nel 2011 ha dichiarato un reddito imponibile di 169.317 euro. Lo segue Per Ferdinando Casini con 116.986 euro e Pielruigi Bersani che ha dichiarato 136.885 euro. Tra i presidente delle camere, Schifani batte Fini con 223.939 euro contro i 201.115. Schifani peraltro ha dichiarato qualcosa in meno nel 2011 rispetto al 2010, mentre Fini ha aumentato il proprio reddito: nel 2010 aveva dichiarato 186.536 euro. Nel dettaglio, Silvio Berlusconi ha dichiarato l'acquisto di un solo immobile nel 2011, la famosa casa di Lampedusa che si disse non essere mai stata comprata davvero. Poi l'ex premier dichiara due appartamenti di proprietà a Milano per uso abitativo e altri tre in comproprietà. Fuori città il fondatore del Pdl dichiara un immobile nel comune di Lesa, un altro immobile ad Antigua per un totale di tre in quell'isola. Altri particolari sul suo reddito così come viene pubblicato: depositi in gestione patrimoniale presso la Banca Popolare di Sondrio, la banca Monte dei Paschi di Siena e la Banca Arner Italia S.p.a. E quanto dichiara il capo del governo, Mario Monti? Una bella cifra, 1.513.030 euro, ma bisogna dire che ha pagato tasse per 643.773 euro. In compenso la moglie del premier ha dichiarato solo 20.894 euro. Mario Monti dichiara di possedere il 40% di un ufficio, due negozi e un deposito a Milano, il 50% di una casa a Bruxelles, il 50% di una casa e due box a Milano, il 50% di un terreno a Varese, una casa con annesso box a Milano, 9 case e 6 box e un negozio con annesso magazzino a Varese.



  PAG. SUCC. >