BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

SCENARIO/ Gasparri: Alfano premier, ma la Grande Coalizione è solo un'ipotesi

Maurizio Gasparri (Infophoto)Maurizio Gasparri (Infophoto)

Il desiderio di creare la convergenza delle forze moderate che si riconoscono nel Ppe continua a esserci, ma a questo appuntamento ci presenteremo come Popolo della Libertà. L’esistenza del partito non è in discussione.
Se poi leggiamo le dichiarazioni di Casini e di altri, sia in questi giorni che in passato, questa disponibilità al momento non mi pare che ci sia. Spero comunque che anche chi è fuori dal Pdl si ponga il problema di evitare la vittoria di una sinistra minoritaria. Unirsi può anche non voler dire fare un unico partito. Ci può essere un cartello o un’alleanza.

Per quanto riguarda l’asse con la Lega, invece, deve essere archiviato?

Mi auguro di no e continuerò ad agire perché questo non accada.

Da ultimo, i tassisti la ringraziano per il suo impegno al tavolo delle liberalizzazioni. Se la sente di intestarsi questa vittoria?

Non ha vinto Gasparri o i taxisti, ha vinto la Costituzione. Abbiamo agito infatti per ridimensionare lo strapotere di banche e assicurazioni e abbiamo ascoltato il mondo delle professioni e sui taxi abbiamo affermato i principi costituzionali: le licenze le danno i comuni. Affermare il contrario è calpestare la Costituzione.

© Riproduzione Riservata.