BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SOLDI AI PARTITI/ Barbera: una “mezza” legge poco trasparente

Pubblicazione:

Immagine d'archivio (Infophoto)  Immagine d'archivio (Infophoto)

Senza disconoscere il lavoro di alcune fondazioni meritevoli, il rischio di una proliferazione dissennata esiste. Bisognerebbe evitare però di tornare ai centri studi dei candidati ai tempi del proporzionale, che nascondevano dei veri e propri comitati elettorali.

Da ultimo, si torna a parlare dell’attuazione dell’articolo 49 della Costituzione. Cosa dovrebbe implicare?

Qui si apre un capitolo più delicato. La Costituzione è infatti chiarissima sui sindacati (che dovrebbero avere personalità giuridica), ma lo è molto meno sui partiti. Ad ogni modo, andrebbe a mio avviso seguita la stessa strada, in modo che le forze politiche divengano delle associazioni riconosciute,  con tutto ciò che ne consegue.

Come ad esempio?

Basti pensare ai diritti degli iscritti. Davanti a un’espulsione immotivata, chi la subisce potrebbe impugnare la decisione. E lo stesso potrebbe accadere tutte le volte che viene violato lo statuto interno, se vengono prese delle decisioni in assenza di quorum o se si scoprono delle tessere false. 

E secondo lei la politica è pronta a questo passo?

Sinceramente ho qualche dubbio. Non ci riuscì quando i partiti erano vere associazioni, è più difficile che riesca adesso. Nel 1974, ad esempio, a questo si opposero sia democristiani che i comunisti. I primi perché avevano un problema di correnti interne e magari di tessere false, i secondi perché temevano l’invadenza dei magistrati, che allora erano considerati nemici. 
Ad ogni modo me lo auguro perché a quel punto la riforma dei partiti sarebbe davvero compiuta. D’altra parte, l’antipolitica si combatte solo con la buona politica. 

(Carlo Melato)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
13/04/2012 - FINANZIAMENTO AI PARTITI (saverio grandolfo)

non riesco a capire perchè i partiti li dobbiamo finanziare con soldi pubblici,se si vogliono finanziare che li chiedono ai loro elettori,vedrai che non ci sara più tutto lo spreco di danaro.